Cia2peers


Fried soles with spices / Sogliole fritte alle spezie
24 February 2010, 12:47
Filed under: cookbook, ricettario | Tags: , , , , , , , , , , ,

Yesterday evening I cooked my first fried fish. It’s fast to be prepared and perfect for everyone, children as well.
I like experiments, you know! So I tried to put together…

INGREDIENTS
3 fresh fillets sole (without bone) each person
flour
olive oil
pepper powder, salt, laurel, curry powder

In a plate, put 4 spoons of flour, add a bit of pepper, salt, curry powder (the colour of flour DOESN’T have to become yellow!) and a little spoon of laurel broken into little pieces.
Put a fillet in this plate and turn it over by hands until it will be well floured. Repeat with every fillets.
Fill a big pan with olive oil just to create a thin stratus. Light the fire and when oil is hot, put floured fillets inside the pan, with medium fire, turning them upside down until they become like golden and crispy.
If you cook lots of fillets, you will probably need more flour and spices and to add other oil after first cooking.

They are ready and tasty! Tip: serve them with fresh tomatos salad.

Advertisements


Liverpool and the trip mate

I’m glad to say that last Tuesday I finished my exams of that hard period!

On Wednesday I left by plane to Liverpool.
The main steward on the plane “Ryanair” was really funny (Italian!): “toilets are available and still for free: so use them, until you can!”. One year ago maybe you heard about the new that Ryanair wanted costumers to pay for using toilets on the plane…

Days in Liverpool: gray sky, snow, rain… Fortunately I met a new friend, Rafaa, in the hostel Nightingale Lodge (cheap and clean). That was the best meeting to deal with those bad days, a kind and friendly coetaneous boy from Tunisia. I really thank him for having met and I know he thinks the same.
In two days we visited Liverpool Cathedral, museums, galleries, discovered the Mersey River, the Liver bird and the history of the town, a trade sea-port. We had fun with liquid slimy noodles and with Cavern Club shows.
But most of all, we met while raining and greeted with shining sun!

Entrance Maritime Museum



Surprising London: Grease the musical

I spent the first week of 2010 in London and I was happy to satisfy one of my desires about London: to go to the THEATRE.

Thanks to a fabulous surprise from mobile-company O2, I got 2 tickets for 1 and…

GREASE became mine!

facede of Piccadilly Theatre

When in Piccadilly Circus, walk for 2 minutes in a narrow street and… PICCADILLY THEATRE is here! With its brilliant facade… are you ready for the great show?

It was exciting and I recommend it to everyone! It’s easy, in London there are lots of theaters and of shows, you can find yours. Visit also AmbassadorTickets.



Esami…studio…esami…stimoli!

Il titolo del post è eloquente!
Questo nuovo anno (a proposito, BUON 2010 A TUTTI!!) si è aperto per me con una grande carica, un’onda positiva che sto sfruttando soprattutto nello studio.
Ultimamente i libri, le dispense, le slide dei professori si stanno rilevando un’ottima fonte di stimoli.

Così ho scoperto l’azienda Xtend, che si occupa di ICT soprattutto nel web, anche per il turismo (si è occupata di un’importante parte del sito turistico del Friuli Venezia Giulia, il portale di TurismoFVG).

Così ho riflettuto sul MITUS, sigla per il Ministero del Turismo e dello Spettacolo nato nel 1959 e abolito per referendum nel 1993… che, ahimè, resta un MITO…



“Qualche volta Dio uccide gli amanti per non essere superato in amore”
3 November 2009, 00:38
Filed under: vita | Tags: , , , , , , , ,

Ieri passeggiavo per i Navigli di Milano quando ho visto della gente ferma davanti ad un cancello, chi lasciava una rosa chi attaccava dei fogli con delle scritte.

Così, direttamente dal vivo, senza il veicolo di mass media o internet (e questo è stato bello, visto il soggetto di questo tributo), ho saputo che la poetessa Alda Merini si è spenta proprio ieri e che quella gente era lì per renderle un ultimo omaggio, davanti la sua casa.

Mi è rimasta nel cuore quando avevo 19 anni grazie ad una sua frase letta in un articolo della rivista Donna de La Repubblica; grazie al verso che adesso fa da titolo a questo post per renderle anch’io un omaggio… perchè è bastata quell’unica frase a farmi viaggiare con la mente, oltre i confini entro i quali la nostra realtà ci costringe a stare, limiti che possiamo superare con i sogni…e la Sua Poesia cos’è, se non un “sogno” che puoi vedere ad occhi aperti?

Gli amanti rappresentano il massimo sentimento epico, a cui è vicino per intensità solo l’odio, e io nella frase della poetessa ho trovato un appiglio o forse una giustificazione ad un bellissimo e per me grande amore finito.

Grazie Alda



Green chicken
30 October 2009, 22:55
Filed under: ricettario | Tags: , , , , , , , , ,

Ricetta di mia invenzione, per la quale prometto qui avrete anche un “feedback gustativo” esterno da una mia new follower!

Come spesso accade, i miei piatti nascono dalle offerte che trovo al supermercato, di solito all’Esselunga sotto casa. Così con un budget cheap ottengo piatti…anche favolosi…sani e saporiti. Provare per credere!

Green Chicken

500 gr. coscette di pollo, 1 cespo di broccoli, 1/2 cipolla, sale, olio extra vergine d’oliva, pepe, peperoncino, sale fino e grosso

x 2 persone, spesa= 7€ circa, tempo= 30 min.

Prima di tutto lavare i broccoli, tagliarli e metterli dentro una pentola, aggiungere acqua fredda fino a coprirli, mettere il coperchio e nel fuoco. Quando l’acqua inizia a bollire aggiungere 1 manciata scarsa di sale grosso e da qui far cuocere massimo 15 minuti. A parte, preparare una padella con uno strato d’olio, far scaldare e aggiungere la cipolla tagliata a striscioline. Quando ingiallisce, aggiungere i pezzi di pollo, far rosolare bene, mettere il coperchio e iniziare la cottura mescolando spesso per non far attaccare. Nel frattempo i broccoli saranno pronti, lasciarli nell’acqua. Aggiungere al pollo sale, pepe e peperoncino q.b. Dopo circa 5 minuti di cottura, aggiungere i broccoli un po’ alla volta per farli cuocere insieme al resto. Per migliorare la cottura ed insaporire, ogni tanto aggiungere con un mestolo un po’ d’acqua di cottura dei broccoli, per circa altri 15 minuti di cottura e in modo che alla fine l’acqua si sia asciugata.

Ora non resta che servire, ben abbinato con un Friulano, per ricordare i miei luoghi d’origine, o uno Chardonnay piemontese in onore dell’attuale città ospite, Milano. Entrambi da servire freschi, da frigo. Cin!



Sorrento and neighbourghs…while living, already unforgettable

Road in the outskirts of Naples, 18.07.09 : Arrival.
I wanna tell you…a story…made up of history and prejudice. The prejudice about a wonderful place, where you expect to find culture, ancient ages, colours, smells, tastes, contours of shapes printed in your mind, memoirs that you never lived, mirrors where sun reflects and makes you blind… The history, because you find out that all these things are real, all the tales are true! Cohexisting with environmental demage and rubbish.

it's not a shape...it's real!

Strada nella periferia di Napoli, 18/07/09: l’arrivo (dall’aeroporto di Napoli)
Ora capisco perchè visitando il Sud può venire malinconia. Ti rendi conto di che posti magnifici siano e ti chiedi come hai fatto a vivere fino a quel momento senza averli visti! Allo stesso tempo non ti perdoni del fatto che siano stati in parte così deturpati.
E’ come se il Nord Italia avesse una naturale predisposizione di spazi pianeggianti adatti anche alla civiltà del cemento; ma questi luoghi! Tutti soffrono e certa edificazione edilizia moderna uccide la vista e il cuore.